La Battaglia di Mentana

"Campagna dell'Agro Romano per la liberazione di Roma": cosi' venne chiamata la campagna di guerra del 1867, l'ultima che i volontari garibaldini combatterono sul territorio italiano. Duro' circa 45 giorni concludendosi il 3 novembre a Mentana. Furono giorni convulsi: Garibaldi, confinato nei mesi precedenti a Caprera, il 19 ottobre aveva eluso la sorveglianza, e, sbarcato fortunosamente sulla penisola, puntava ai confini dello Stato Pontificio. Valutata poi l'impossibilita' di andare a Roma, Garibaldi aveva pensato di sciogliere la legione, ma una serie di disguidi, fraintendimenti e ritardi nel recepimento degli ordini portarono il 3 Novembre alla BATTAGLIA DI MENTANA dopo che il corpo di spedizione francese, comandato da Pierre de Failly, si era unito alle truppe pontificie guidate dal generale tedesco Hermann Kanzler.
I volontari garibaldini combattevano al grido di "Viva Garibaldi", "Viva la liberta'", "Roma o morte" a cui rispondevano i franco-pontifici con "Viva il Papa", "Viva l'Imperatore", "Vittoria o morte".
Non fu sufficiente la presenza del carisma di Giuseppe Garibaldi a questi volontari, indubbiamente diversi da quelli della prima ora, che "malarmati" sperimentarono l'effetto delle armi nemiche.
L'armamento dei garibaldini era antiquato, in molti casi erano i fucili requisiti alla Guardia Nazionale, piu' da rottamare che da mostrare, in altri casi erano armi bianche o adattate. L'armamento dei franco-pontifici invece era notevole: dal devastante Stutzen alla precisione del Remington, dalla lunga gittata del Minie' al nuovo modello a ripetizione dello Chassepot con dodici colpi al minuto.
Da qui le truppe di CROSSFIT MENTANA ed i suoi volontari, al grido di "CATCH ME IF YOU CAN", vogliono rendere omaggio agli EROI per la prima volta, creando un evento sportivo chiamato appunto "LA BATTAGLIA DI MENTANA" il 9 e 10 novembre 2019. Una gara sportiva che si terra' su piu' prove per due giorni di gara. Per la sua prima edizione e' stato scelto di creare un evento diverso dal solito con la prima giornata dedicata solamente all' ERGATHLON, (una delle prime edizioni in Italia) ed il secondo giorno, dove gli atleti verranno messi alla prova in una prova di INDOOR BIATHLON (forse il Primo evento nel suo genere), mettendo alla prova non solo le loro capacita' atletiche, ma anche di concentrazione e precisione.

15/40 TEAMOPEN